0

Perchè I Sostituti Del Pasto Sono Alimenti Funzionali Ideali

ProteinShakeFormula1.jpg

Alimenti funzionali

Con i progressi scientifici e tecnologici nei campi della nutrizione e della scienza alimentare e una crescente domanda di nutrizione personalizzata, i consumatori possono scegliere fra tanti alimenti funzionali e integrarli nella loro vita quotidiana. Se in ambito Ue non esiste una definizione normativa di “alimento funzionale”, per la British Nutrition Foundation “il termine ‘funzionale’ viene usato a volte per descrivere cibi e bevande che sono arricchiti con particolari nutrienti o sostanze potenzialmente in grado di influire positivamente sulla salute al di là del loro valore nutrizionale di base”.*

Certo, tutti gli alimenti hanno qualche funzione, ma c’è una differenza rispetto a quelli che sono considerati “funzionali”. Secondo il documento di posizione della Academy of Nutrition and Dietetic, “da un certo punto di vista ogni cibo è funzionale in quanto fornisce energia e nutrienti, necessari per sostenere la vita. Tuttavia, si va affermando la convinzione che alcuni componenti alimentari non considerati nutrienti in senso tradizionale possono avere effetti benefici per la salute”.

Perché i sostituti del pasto sono classificabili come alimenti funzionali

I sostituti del pasto possono avere varie forme, come frullati, barrette, preparati in polvere solubili, ecc… e presentano alcune caratteristiche in comune, oltre a gusto, aroma o valore nutritivo, che li rendono alimenti funzionali:

  • Questi prodotti sono formulati per supportare la perdita e il mantenimento del peso** attraverso porzioni controllate e l’apporto dei nutrienti per pasto di cui l’organismo necessita.
  • Sono ricchi di proteine, che contribuiscono al mantenimento e alla crescita della massa muscolare.
  • In Europa tutti i prodotti sostitutivi del pasto sono fortificati con vitamine e minerali.

I sostituti del pasto sono una categoria di alimenti funzionali capaci di produrre una varietà di effetti benefici per la salute.** Tradizionalmente erano usati per il controllo del peso, ma i dati emersi negli ultimi anni indicano che essi apportano una serie di altri benefici, come l’apporto di proteine, che contribuiscono al mantenimento della massa muscolare, e sono una fonte di nutrizione quotidiana che aiuta a colmare le lacune nutrizionali nella dieta.

* Functional foods – British Nutrition Foundation – Pag. 1. Nutrition.org.uk. Disponibile su: https://www.nutrition.org.uk/nutritionscience/foodfacts/functionalfoods.html?start=1
** Per il controllo del peso: la sostituzione di due dei tre principali pasti giornalieri con due shakes contribuisce, in regime di dieta ipocalorica, alla perdita di peso. Per il mantenimento: dopo la perdita di peso, la sostituzione di un pasto principale al giorno con uno shake contribuisce, in regime di dieta ipocalorica, al mantenimento del peso.

hblone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *